Solliciteren bij de Partij voor de Dieren banner

Il Partito per gli Animali e’ il primo partito politico al mondo che non dia priorita’ agli interessi a breve termine dell’uomo. E’ quindi un’impostazione completamente diversa dai partiti tradizionali, che invece si focalizzano sul denaro e ulteriore crescita economica, senza pensare alle conseguenze per l’uomo, l’animale, la natura e l’ambiente. Tutto il nostro lavoro e le nostre soluzioni hanno un focus sul pianeta. E cio’ ci rende unici!

Marianne Thieme, cofondatrice e leader del partito, lo dice cosi’: Abbiamo eretto il Partito per gli Animali dalla consapevolezza che l’uomo viene dalla natura e ne fa parte – e che quindi non deve mettere se stesso al centro. Un partito che vuole tutelare tutto cio’ che sia di valore e che sia vulnerabile. Che trova che gli interessi degli animali, la natura e l’ambiente debbano essere presi sul serio. A livello del pianeta!

Il 22 novembre del 2006 il partito fu eletto nel parlamento con due seggi. Ora abbiamo 50 rappresentanti nei Paesi Bassi: due nella Camera, due nel Senato, uno nel Parlamento Europeo, diciotto nelle provincie, dodici nei comuni e quindici nelle regioni per la gestione dell’acqua.

La motivazione principale del nostro partito e’ di tutelare gli interessi dei piu’ deboli contro il percepito diritto dei piu’ forti. Gli animali sono i piu’ deboli di tutti e in un mondo focalizzato sugli interessi a breve termine non hanno nessun tipo di priorita’ Nel frattempo non c’e’ mai stata nella storia una distruzione ed un abuso di animali cosi’ importante come oggi se guardiamo la bio-industria, i centri di ricerca con gli animali, e la natura. Dopo la liberazione degli schiavi e le donne, e aver dato dei diritti ai bambini, il prossimo passo logico e’ di prendere sul serio gli interessi degli animali.

Nel nostro lavoro utilizziamo quattro principi: la compassione, la sostenibilita’, la liberta’ personale e la responsabilita’ personale.

Marianne Thieme: Riteniamo stupida l’idea che l’uomo non sarebbe in grado di cambiare il sistema. Dobbiamo resistere il sistema economico malato che abusa la terra, i contadini e gli animali e che porta a fame, cambi climatici, carenze di acqua, perdita di biodiversita’ e sofferenza per gli animali. Possiamo farlo cambiando i modi di produrre e consumare. Cambiando il mondo in qui viviamo. Ed ispirando altri a fare scelte sostenibili.

La nostra visione e’ espressa nella nostra dichiarazione, che forma la base per le nostre posizioni.