Solliciteren bij de Partij voor de Dieren banner

Eurodeputati vogliono porre fine alla caccia primaverile degli uccelli migratori a Malta

Bruxelles, 27 marzo, Membri del Parlamento europeo, da diversi gruppi politici hanno sollecitato la Commissione europea ad avviare una procedura d’infrazione contro Malta per la caccia primaverile sugli uccelli migratori. Anja Hazekamp, membro del parlamento europeo per il Partito per gli Animali olandese ha preso l’iniziativa su questo argomento.


Anja Hazekamp alla tavola rotonda al Parlamento europeo

Una tavola rotonda sulla caccia primaverile a Malta, tenutasi presso il Parlamento europeo a Bruxelles, è terminata con Anja Hazekamp del Partito per gli Animali olandese sollecitando

la Commissione europea di aprire una procedura d’infrazione contro Malta per fermare la prassi della caccia primaverile. Secondo Hazekamp, la deroga alla direttiva Uccelli dell’UE, applicata da Malta per consentire la caccia primaverile alla quaglia, non soddisfa le condizioni richieste. La stessa Hazekamp è stata testimone di diverse attività di caccia illegali durante la sua visita a Malta l’anno scorso.

Assieme agli eurodeputati Keith Taylor, Klaus Buchner (Verdi), Fabio Massimo Castaldo (EFDD, Europa della Libertà e della Democrazia Diretta) e Stefan Eck (GUE/NGL, Sinistra Unitaria Europea/Sinistra Verde Nordica) Hazekamp ha annunciato inoltre che solleciterà per un dibattito in plenaria nel Parlamento europeo sulla caccia primaverile a Malta nel mese di maggio.

“Esistono prove concrete del fatto che le condizioni richieste nella direttiva Uccelli dell’UE non sono rispettate. Strumenti di caccia illegali, come i chiamanti uccelli elettronici, vengono utilizzati su base  strutturale e tantissimi uccelli protetti vengono uccisi illegalmente ogni stagione di caccia. L’applicazione della legge da parte delle autorità maltesi è debole o assente. Inoltre, la stagione primaverile della caccia di quest’anno è stato spostato in coincidenza con la migrazione della tortora, che aumenta il rischio che questa specie in via di estinzione venga uccisa. Tutto ciò mina gli obiettivi della direttiva Uccelli dell’UE. L’Europa deve intervenire e proteggere i nostri uccelli,” dice Hazekamp.